DJ Zizzi, si balla Shita Yo (Kantara Records / Jaywork Music Group)

DJ Zizzi, si balla Shita Yo (Kantara Records / Jaywork Music Group)


 
 
Abbiamo incontrato DJ Zizzi. Pubblica su Kantara Records, una delle tante label dell'universo musicale Jaywork Music Group, il suo nuovo singolo, intitolato "Shita Yo". "Collaboro con molte etichette ma Jaywork mi piace in modo particolare perché è una realtà che mi parla di professionalità e di qualità", spiega. "Con loro c'è sempre un bel confronto diretto senza filtri che è quello che serve ad un artista per crescere e migliorarsi". 
 
Come è nato il brano? 
 
E' nato da una sessione in studio in cui sentivo l'esigenza di farmi trasportare dalle sonorità melody techno. Abbinandole e sperimentandole ai bpm della deep house.
 
Come è andata la produzione, DJ Zizzi? 
 
Come tutte le mie produzioni, nasce  dall'esigenza di trasformare un'idea che in quel momento transita nella mia testa in qualcosa di reale. Prende forma nella direzione i cui mi portano i miei sentimenti e le emozioni e le sensazioni utilizzando l'anima nella fase produttiva. Per realizzare questo brano, in particolare, mi sono ispirato alle sensazioni che questo mi portava mentre suonavo. Non ho seguito un vero e proprio schema tecnico. Lavoravo come su un disegno piano piano si formava e prendeva vita. 
 
Come definiresti le sonorità di  "Shita Yo"? 
 
Le chiamerei 'melody techno'. E' un brano comunque adatto anche ad accompagnare un aperitivo in spiaggia. Come un ottimo cocktail è un brano che può essere comunque prefetto anche per la vostra serata in un club.
 
DJ Zizzi, come vedi il panorama internazionale e italiano di clubbing e musica elettronica?
 
Mi sembra sia in forte sviluppo la melody techno, che diventa tale per la scelta di suoni più che un discorso di essere legato ai bpm.  In realtà questo sound esisteva fin dagli anni anni 90, quando aveva la cassa distorta dando così  una connotazione ben definita al genere. Oggi troviamo hit anche più lente, che trovano però al suo interno suoni techno per cui vengono definiti techno melody. In Italia stiamo finalmente arrivando a sonorità di questo tipo. Nei club  prendono vita serate in cui interazione audio e video diventano un tutt'uno, creando nel club uno show spettacolari di altissimo livello. 
 

Articoli correlati

Interviste

Intervista ad Antonio Origgi, autore dell’opera “L’inconscio non esiste! Scopri chi sei e vivi meglio”.

25/07/2024 | Bookpress

Antonio origgi è un ricercatore, formatore, coach e counselor; ha conseguito un master of arts in human behaviour alla jolla university e ha studiato con alcuni tra i pi...

Interviste

Intervista a Max Deste, autore dell’opera “Lasciare andare”.

18/07/2024 | Bookpress

Max deste è uno scrittore e cantautore svizzero; vive nel canton ticino, dove è insegnante di scuola media e istruttore di meditazione. Pubblica la raccolta poetica ...

Interviste

Intervista a Pierferrè, autore della raccolta di racconti “Schegge: Ci sono storie che ti entrano dentro”.

11/07/2024 | Bookpress

Pierferrè è il nome d'arte di pierpaolo federico rospo (roma, 1960). L'autore ha pubblicato “le ragioni del tempo” (2022) e “l'oltrepasso” (2023), i primi due v...

424678 utenti registrati

17097376 messaggi scambiati

17785 utenti online

28332 visitatori online